6 esercizi di abilità mentale per mantenere il cervello in forma

Ultimo aggiornamento: 25.02.24

 

Non è mai abbastanza presto per allenare la mente e la memoria. In questo articolo abbiamo raccolto una serie di suggerimenti, per grandi e per piccini, che possiamo considerare come utili esercizi per il cervello.

 

Mantenersi in forma è importantissimo, a qualunque età ma in modo particolare quando gli anni cominciano a passare. Questo discorso è valido sia per quel che riguarda il fisico, sia la mente che – specialmente in questi anni di fruizioni spesso passive (come la visione di video su Instagram o TikTok) – deve essere tenuta sempre in allenamento. Per farlo è possibile trovare facilmente applicazioni e giochi di abilità online, come per esempio Aviator Demo, che consentono di divertirsi e mettere alla prova i propri riflessi ma è altresì una buona idea prevedere l’inserimento nella propria routine di una serie di esercizi di varia natura, per non lasciare che il proprio cervello si impigrisca. Qui di seguito vi proponiamo una serie di suggerimenti per cominciare ad allenare la vostra mente.

 

Il training per la memoria a breve termine

Questo primo esercizio richiede solamente un foglio e una penna, nonché una decina di minuti del vostro tempo. Scrivete una lista di dieci parole, casuali e che non siano correlate tra loro e prendetevi un minuto di tempo per memorizzarle. A questo punto mettetevi a fare altro per una decina di minuti, quindi tornate al vostro foglio e – senza guardarlo – scrivete il maggior numero delle dieci parole che riuscite a ricordare, meglio se nell’ordine in cui le avete scritte. In base al numero di vocaboli ricordati avrete una semplice cartina di tornasole sullo stato della vostra memoria a breve termine, nonché un metodo per tenerla allenata di tanto in tanto.

 

Sudoku e parole crociate

Due intramontabili grandi classici. Entrambi aiutano a mantenere vispa la mente. Il Sudoku lo fa giocando sui numeri e, dunque, aiutandovi a ragionare, per capire come collocare le cifre da 1 a 9 all’interno della griglia, evitando che si ripetano nella stessa riga, nello stesso riquadro e nella stessa colonna. Le parole crociate sono un passatempo storico e ci sono di difficoltà crescente, adatte ai più giovani come ai più smaliziati, con definizioni semplici o impegnative, con la classica struttura con caselle nere così come completamente bianche, di modo che il risolutore debba anche annerire alcune caselle. 

 

Uscire dalla zona di comfort

Grazie alle nuove tecnologie ci siamo impigriti, del resto spesso e volentieri ci sono lo smartphone o il computer che fanno cose al posto nostro. Questa pigrizia è sia fisica sia mentale, dunque è importante cominciare a fare a meno dei supporti elettronici e tornare a fare affidamento sulle nostre capacità cognitive. Qualche esempio? Non utilizzare la calcolatrice e fare i calcoli a mente, cercare una parola di cui non conosciamo il significato sul vocabolario e non su Google, non usare il navigatore ma studiare la strada prima di partire, cercando poi di ricordarsela. Sfruttate gli smartphone o i computer per sfidarvi in giochi come Aviator Demo che allena riflessi e mente.

Imparare qualcosa di nuovo

Cosa c’è di meglio che apprendere qualcosa di completamente nuovo per stimolare e allenare la mente? Qualunque novità obbliga a un certo sforzo, in modo particolare dopo una certa età. È dunque sempre il momento giusto per imparare una lingua straniera o a suonare uno strumento, due pratiche che solleciteranno non poco il vostro cervello. Anche provare a scrivere con la mano che non si utilizza di solito rientra tra gli esercizi sicuramente insoliti ma che, costringendo a un certo impegno mentale, aiutano ad allenare la concentrazione e a prevenire l’invecchiamento mentale.

 

Rompere la routine

Direttamente collegato con il punto precedente c’è questo, perché cambiare gli schemi in cui, per abitudine o esigenze lavorative, siamo finiti, aiuta a rivitalizzare la mente, spingendola ad attivare nuove funzioni. Non vi stiamo certo suggerendo di mollare tutto e andare a vivere alle Bahamas ma semplicemente di non restare imprigionati nelle routine quotidiane, per esempio trovando strade alternative per tornare a casa o andando a giocare ad Aviator Demo al parco invece che farlo a casa.    

 

Guardare gli oggetti… sottosopra

La memoria visiva è importantissima e anche molto potente. Ma ogni tanto è bene prendersene un po’ gioco e ingannarla, così da stimolarla. Ecco perché è consigliabile prendere oggetti di uso comune e osservarli… ma dopo averli messi al contrario. In questo modo il cervello non faticherà certo a riconoscere l’oggetto ma noterà anche nuovi dettagli, una diversa relazione con l’ambiente circostante e qualche altra curiosità. Insomma, guardare le cose da un differente punto di vista è un buon allenamento di vita ma anche per la mente.

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI