5 lavoretti di primavera per bambini

Ultimo aggiornamento: 01.03.21

 

Con l’arrivo della primavera è possibile coinvolgere i bambini con dei giochi o dei disegni: vediamo insieme quali lavoretti realizzare

 

Con l’arrivo della bella stagione, è più semplice coinvolgere i bambini nel fare qualche lavoretto di primavera, soprattutto se non è sempre possibile uscire. Vediamo allora cosa è possibile organizzare, in modo da coinvolgere i piccoli e mettere a frutto l’esperienza accumulata anche a scuola, nel creare qualcosa di originale.

 

Qualcosa di creativo

Coinvolgere i bimbi in alcune attività, li aiuta a trascorrere in maniera serena il tempo: ecco qualche lavoretto, partendo da quelli di primavera da colorare.

 

1. Le pozzanghere

In primavera non assistiamo solo alla nascita della natura, con fiori, foglie e tanto sole a illuminare le giornate: può accadere che ci sia un bell’acquazzone, che riempia le strade creando delle pozzanghere. Se non è possibile giocare a saltare in questi piccoli laghetti di acqua, anche perché ci si sporca, si può provare a disegnarli.

Prendete quindi matite colorate o anche i pennelli con delle tempere ad acqua e fate in modo che i bimbi possano sbizzarrirsi e trascorrere un pomeriggio sereno. Questo è un valido suggerimento, se volete che eseguano dei disegni di primavera facili.

Un’altra operazione è quella di creare un album nel quale inserire tutto ciò che riguarda questa stagione, quindi rametti, foglie, fiori, per creare un libro colorato con oggetti della natura.

2. Lavori fatti a mano

Ci sono varie cose che si possono ottenere utilizzando ciò che la natura mette a disposizione: tra i lavoretti creativi di primavera più originali ci sono i cesti, realizzati con rametti o anche con del materiale da riciclo, da riempire con dei semi e da lasciare sul balcone, in modo che gli uccellini possano nutrirsi.

Potrete anche aiutare i bambini a raccogliere dei fiorellini, così da realizzare degli addobbi di primavera da disseminare in casa. Ancora, il guscio dell’uovo può essere trasformato in un piccolo vaso in cui piantare dei semi e vedere crescere delle foglioline.

Un altro suggerimento è quello di costruire una scatola, con del cartone, della colla e del cotone, sulla quale attaccare fiori e foglie oppure decorarla con dei disegni sulla primavera per renderla ancora più allegra.

Potrete costruire anche un albero fiorito, con del cartoncino marrone, da far colorare ai bambini e da esporre in casa. In alternativa, utilizzate la plastilina per far creare ai piccoli dei fiorellini colorati, da attaccare su alcuni fogli di carta, che facciano da sfondo, dopo averli arricchiti con disegni fatti dai bimbi. 

 

3. Lavori per la scuola primaria

Ci sono anche molti lavori di primavera per la scuola dell’infanzia che sono dei veri e propri giochi didattici per bambini, come gli striscioni e le decorazioni colorate, che possono assumere varie forme, portando i piccoli a ragionare su come ritagliarle.

I bambini possono anche creare da soli le copertine dei loro quaderni, con per tema la primavera, oppure realizzare alcuni segnalibri con animali, foglie o fiori, da regalare alla mamma o a un’amica che ama leggere. 

Se volete optare per qualcosa di diverso, potete cercare online alcune schede di pregrafismo sulla primavera, cioè delle immagini realizzate tramite il tratteggio, che permettono anche ai più piccoli di creare l’immagine raffigurata unendo tutti i puntini, così da scoprire cosa si cela dietro quei segni.

Lavoretti più difficili dei semplici disegni della primavera, ma molto stimolanti, sono, per esempio, la lampada lava, un oggetto molto in voga negli anni ‘90, ma che si può realizzare anche a casa. Basta avere a disposizione una bottiglia in plastica, un imbuto, acqua, olio, una compressa effervescente come l’aspirina e del colorante alimentare.

Un altro esperimento può essere quello di creare delle nuvole, con una ciotola trasparente, nella quale inserire dell’acqua. Prendete delle ciotole più piccole e inserite al loro interno del latte, che poi colorerete di azzurro, o rosso, tramite del colorante alimentare.

Prendete un contagocce e riempitelo con il latte contenuto in una ciotolina, poi versate le gocce nell’acqua: ecco che le nuvole saranno subito visibili.

 

4. I fiori di carta

Diamo sempre spazio alla manualità dei piccoli e aiutiamoli a realizzare anche dei fiori di carta, che sono solitamente un’attività molto gratificante. Ce ne sono diversi da creare, per vedere sui loro volti la felicità.

Preparate una bella bevanda fresca, magari con un tritaghiaccio per granite, e preparate tutto l’occorrente per realizzare, per esempio, dei tulipani in cartone: servirà appunto del cartone resistente, lana di colori differenti, stecchi di legno, delle forbici e la tempera verde. Potrete anche usare dei tovaglioli in carta colorati per creare fiori e anche segnalibri.

Questi oggetti sono anche personalizzabili, visto che i bambini possono inserire l’impronta delle loro manine, per realizzare i petali.

5. Addobbi per le finestre

Oltre alle classiche decorazioni che possono essere costituite da festoni, ghirlande e quant’altro, è possibile optare anche per una bella girandola multicolore, che il bambino potrà realizzare usando un rotolone di carta da cucina, da srotolare e disegnare.

Con l’aiuto di nastro biadesivo, potrà applicare dei pezzi di cartone colorato al di sopra, poi girare il rotolone e appenderlo alle finestre, per dare un tocco di vita alla casa. Per decorare i vetri è possibile anche creare delle figure divertenti e simpatiche, come dei soli, usando del cartoncino giallo, per fare un tondo, e uno arancione per la corona solare.

Potrete anche usarne vari di tonalità diverse, sui quali disegnare dei fiori, da ritagliare successivamente, dei vasi e dei fusti verdi di una certa altezza, così da coprire tutta la superficie della finestra. 

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments