Passeggiata con bambini: 5 sentieri in Lombardia da non perdere

Ultimo aggiornamento: 19.09.21

 

In attesa di poter riprendere a muoversi liberamente, le gite fuori porta rappresentano la migliore occasione per scoprire il territorio e le bellezze che cela

 

Fare una passeggiata con bambini in natura dopo un lungo periodo di reclusione forzata può essere un vero toccasana. In Lombardia è possibile raggiungere in breve tempo le mete più interessanti da visitare senza fatica e con un’attrezzatura di base. La ricca presenza di specchi e corsi d’acqua rende le passeggiate davvero complete. Infatti con l’avvicinarsi della bella stagione è possibile concedersi qualche bagno anche se lontani dal mare. Non resta che dedicarsi all’esplorazione del proprio territorio per scoprire quali attrattive riserva e in che modo poterne godere a pieno in tutta sicurezza.

I trekking alla scoperta di piccoli rigagnoli e ruscelli sono quelli che più di tutti entusiasmano i bambini. Quando le temperature non lo consentono ancora, sarà d’obbligo attrezzarsi di stivali di gomma per guadare fiumi e percorrere avventurose esplorazioni alla scoperta degli anfratti più suggestivi. Da Bergamo a Sondrio, Lecco, le passeggiate in Lombardia sono tante e tutte da scoprire.

 

Val di Mello

Tra le mete più suggestive per organizzare gite in Lombardia c’è la riserva naturale di Val di Mello. È stata riconosciuta tale nel 2009, ma il suo incanto non smette di emozionare da tempo incalcolabile. Il fatto di poter contare sui privilegi associati a una zona protetta rende questa zona molto interessante anche sotto l’aspetto faunistico e la flora è molto variegata. Si possono organizzare dei giochi Montessori per il riconoscimento e la catalogazione delle specie animali e vegetali che i bambini sono in grado di riconoscere. C’è davvero tanta roba!

Si può decidere di visitare la valle dopo aver dedicato del tempo alle passeggiate in montagna. In base all’età dei bambini è possibile decidere il grado di difficoltà del percorso e limitarsi a visitare la sola valle, di per sé incantevole e ricca di fascino. La ricca presenza di acqua, con tanto di lago, ruscello, cascata, arricchisce l’ambiente di elementi che rendono il paesaggio lussureggiante e bucolico. Davvero l’ambientazione perfetta per trascorrere una giornata rilassante e meditativa.

 

Valle Vertova

All’interno del contesto più ampio della Val Seriana, la Valle Vertova offre uno scorcio di impagabile bellezza. Tra i trekking in Lombardia da organizzare per i bambini più piccoli e più avventurosi, questo si presta in maniera eccellente. Impressionanti le formazioni rocciose create dall’azione dell’acqua nel corso delle ere geologiche. Le marmitte dei giganti hanno un fascino irresistibile dando all’intero contesto l’aspetto fiabesco che ci si aspetta di trovare nei boschi abitati dalle fate e i folletti.

Passeggiate adatte a un baby trekking consentono di raggiungere imponenti cascate con ricchi corsi d’acqua presenti in tutte le stagioni. Il sentiero è facilmente percorribile perché ben tracciato e facile da individuare, così da visitare la vallata in lungo e in largo decidendo l’intensità del percorso e il numero di tappe da fare in base alle capacità dei partecipanti.

 

Pozze di Erve

Nella provincia di Lecco, le Pozze di Erve rappresentano una delle principali attrattive adatte ai bambini. Non solo un piacevole ambiente montano, ma anche un luogo perfetto per concedersi qualche tuffo rocambolesco. Certo la temperatura dell’acqua è una prova che solo i più intrepidi possono superare, ma le sensazioni che regala l’immergersi nello specchio cristallino sono elettrizzanti.

Non si tratta di una meta sconosciuta ai più, tanto che il comune ha ristretto l’accesso solo a un numero limitato di persone e sono disponibili le navette che collegano il paese con la destinazione finale. Quindi è una gita da programmare per tempo e non improvvisare all’ultimo momento se non si sa ancora bene come trascorrere la domenica.

I punti d’accesso sono tre e cambia la difficoltà nel raggiungerli e da qui spostarsi verso lo specchio d’acqua. Si può scegliere di percorrerli in tappe diverse della crescita dei propri figli, proponendo via via escursioni in Lombardia sempre più avventurose.

 

Lago di Carona in Val Brembana

Tra i sentieri in Lombardia da non perdere di certo merita attenzione quello che porta fino al lago di Carona. Il lago si trova in quota, a 1.100 metri, come ci si può immaginare intorno alle rive si sviluppa una piccola comunità locale. Le piccole casette del villaggio contribuiscono a rendere ancora più pittoresco e fiabesco il paesaggio circondato dalle alte montagne delle Alpi Orobie.

Ricade all’interno del territorio della provincia di Bergamo e alterna aree più urbanizzate a tratti più gradevoli sotto il profilo naturalistico. Il lago è artificiale, creato dopo la realizzazione di una diga dell’Enel. Ma l’effetto complessivo che si ottiene è un paesaggio di particolare bellezza. L’ideale, perché da scoprire con un trekking che non presenta particolari difficoltà e quindi è adatto ai più piccoli. Elementi interessanti, come la presenza del maneggio e la possibilità di percorrere questi luoghi a dorso del cavallo, permettono di godere del posto a ritmo lento e piacevole.

Parco Regionale di Montevecchia e della Valle del Curone

Altra località di grande interesse naturalistico, il Parco Regionale di Montevecchia e della Valle del Curone rappresenta una meta che merita più di una gita. Si può tenere d’occhio il calendario delle attività organizzate dall’ente parco per partecipare quando possibile a quelle che suscitano l’interesse della famiglia.

Nel brianzolo questo rappresenta uno dei luoghi di maggiore interesse naturalistico e offre spunti interessanti da proporre ai bambini per una visita istruttiva e ricca di stimoli. I corsi d’acqua rendono piacevole e ameno il paesaggio, in particolare nei pressi di Ca’ Soldato, è possibile attraversare il ruscelletto e trascorrere una giornata divertente.

 

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI