Lettera a Babbo Natale: scriviamola e spediamola insieme

Ultimo aggiornamento: 19.09.21

 

Scrivere la letterina dei desideri è un’attività dal grande fascino per i bambini, essenziale per coltivare il senso della magia e lo stupore

 

Come si scrive la lettera a Babbo Natale? E dove si spedisce? Ricreare l’atmosfera magica dell’attesa è uno dei compiti più divertenti dell’essere genitori. Non sempre è facile calarsi nel contesto e ricordare la stessa trepidazione vissuta da bambini.

Per scrivere una bella lettera è importante che il piccolo abbia la possibilità di essere lasciato libero di esprimere se stesso. Se non è ancora nell’età in cui è in grado di scrivere la letterina con le proprie mani, potrà decorarla, fare dei disegni, incollare delle figure o ritagliare delle forme. Quel che conta è che nell’esprimere i propri desideri e pensieri, i bambini si sentano liberi di parlare a cuore aperto con il loro amico fidato, dispensatore di sogni in forma di giocattoli.

 

Cosa si scrive nelle lettere natalizie

Non c’è solo la lunga lista di giochi per bimbi di 4-5 anni o della fascia d’età corrispondente fino alla richiesta delle migliori casse per auto per la mamma o il papà. Nella composizione più importante dell’anno il piccolo apre il cuore al proprio interlocutore fantasmagorico. Dirà di essere stato buono, magari confessando qualche marachella veniale che i genitori avranno già perdonato da tempo. Esprimerà i propri desideri, aprendosi a rocamboleschi voli della fantasia.

Sarà utile avvisare per tempo che gli elfi e Babbo Natale lavorano, sì, a ritmo serrato ma non possono accontentare esattamente tutte le richieste espresse. Così sarà importante fissare un limite di regali, da scegliere, oppure rendere edotto il Babbo Natale che consegna anche in casa di nonni e zii a proposito dei desideri espressi.

Dove spedire la lettera

È bello che il piccolo possa completare la redazione della lettera facendo appello alle proprie risorse. Quindi potrà dettare il contenuto se non è ancora in grado di scrivere e occuparsi della decorazione degli spazi bianchi. Disegni, collage, e tanto gusto per la creatività sono il tocco in più che rende unica la letterina. Ogni anno, all’indirizzo ufficiale di Santa Claus, vengono recapitate grandi quantità di letterine provenienti dai bambini di tutto il mondo, o quasi.

Questo è quello a cui scrivere:

Babbo Natale

Joulupukin Pajakylä – Circolo Polare Artico 96930

Napapiiri

Finlandia

Compilare e spedire la lettera è un gesto importante perché conclude e dà senso al grande lavoro fatto dal bimbo. Una buona idea è scrivere anche il mittente sul retro della busta per non lasciare nulla al caso e completare il lavoro con assoluta dedizione.

Le Poste che ogni anno smistano queste lettere hanno anche loro un bel daffare, ma in definitiva si tratta di un’attività molto piacevole e che porta colore e allegria nei grigi uffici che smistano la corrispondenza.

 

Prepararsi per tempo

Ma cosa si scrive davvero nella propria richiesta? Quando si tratta di scrivere la letterina a Babbo Natale non ci si dovrebbe limitare a stilare una lista di desideri più o meno realizzabili. È utile spiegare ai bambini con parole semplici e facilmente comprensibili chi sia e cosa rappresenti questa strana figura.

Di certo ha un aspetto rincuorante e tutto sommato la sua presenza è gradita visto che in cambio di qualche biscottino porta un bel po’ di regali. Ma come giustificare ai bambini più piccoli l’intrusione di questo sconosciuto in casa? Che passa attraverso il camino? Che vola con le renne?

La logica nei bambini segue vie traverse, ma non è assente. Per questo è utile arrivare per gradi a questo grande appuntamento lasciando che il personaggio fantastico entri nell’immaginario dei bambini poco per volta. Per diventare un amico fidato.

 

Leggere insieme dei libri

Esistono albi illustrati di grande valore che raccontano la leggenda dell’uomo barbuto che in una notte consegna i regali a tutti i bimbi buoni. Elementi delle diverse tradizioni, da quella cattolica alla nordica, si mescolano insieme per creare delle narrazioni suggestive. I piccolissimi che ancora non sono in grado di leggere da soli possono guardare le figure e lasciarsi ispirare.

Sul mito di San Nicola di Myra, noto soprattutto nel nostro Meridione in particolare in Puglia e Basilicata, si possono leggere miti e leggende. Così i bambini saranno in grado di elaborare la loro propria teoria in proposito ai misteriosi talenti che possiede il sant’uomo.

Tra i suggerimenti più adatti al contesto:

Il natale della piccola renna, C. Quin, E. Hawkins edito da Emme Edizioni

Il mondo segreto di babbo natale, A. Snow, M. Bateson edito da Mondadori

Filastrocca del Natale, G. Rodari edito da EL

Nel mondo di Babbo Natale, M. Kunnas edito da Il gioco di leggere

Film d’animazione

Il linguaggio diretto e di immediata comprensione delle immagini in movimento, aiuta i piccoli a dare forma e colore al proprio immaginario. Si tratta di trovare l’ispirazione su cosa scrivere nelle letterine di Natale immedesimandosi nelle avventure dei personaggi del racconto.

I film così come i libri non devono essere didascalici. La spiegazione deve lasciare un certo spazio perché l’immaginazione possa lavorare. Si possono guardare dei film che parlino di questo momento, per poi usarli al momento di elaborare la composizione, prepararsi durante il periodo dell’Avvento, aggiungere un pizzico di aspettativa febbrile fino all’arrivo del 25 dicembre.

“10 giorni con Babbo Natale” (2020). Poco pretenzioso ma efficace e ben riuscito, una commedia leggera con Diego Abatantuono verosimile nei panni di un omone vestito di rosso e un po’ rintronato.

“Klaus. I segreti del Natale” (2019). Bella la ricostruzione dell’ambientazione magica e del valore della letterina di Natale dal punto di vista di un postino in una fetta di terra desolata, quanto di più lontano dallo spirito natalizio. Con finale, seppur scontato per gli adulti, sorprendente per i piccoli.

“Il Grinch” (2018). Grande classico della letteratura inglese a firma del prolifico Dr. Seuss, la versione animata a firma Illumination è abbastanza fedele all’originale e molto accattivante. Da vedere di certo.

 

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI