Caccia alle uova per rendere Pasqua ancora più dolce

Ultimo aggiornamento: 20.09.21

 

La caccia alle uova consiste nel trovare nascondigli impensabili per la cioccolata, se la organizzate all’aperto occhio a non lasciarla al sole!

 

Le uova di cioccolato sono il simbolo della Pasqua, regalarle ai bambini facendogliele un po’ sudare aumenta il coinvolgimento dei più piccoli. La caccia alle uova è un’attività divertente da organizzare con un po’ di anticipo per rendere speciale la giornata in cui ci si concede qualche dolcetto in più.

Perfetto tra i giochi per bimbi di 4-5 anni, rappresenta l’occasione perfetta per rendere speciale il ricordo di questa giornata nella memoria dei più piccoli.  

Per farla davvero bene e renderla adatta a bambini più grandi, si può organizzare come una vera e propria caccia al tesoro con biglietti e indizi da seguire fino ad arrivare al tesoro. Ma andrà bene lasciar intravedere la confezione colorata fare capolino tra gli oggetti di casa e i giocattoli dei bambini.

Si può organizzare all’aperto, approfittando delle prime giornate di bel tempo che regalano gli inizi incerti di primavera. Ma occhio a non far sciogliere il cioccolato!

 

Cos’è la caccia alle uova di Pasqua

È possibile che siate su questa pagina per documentarvi. Del resto, gran parte dei genitori non hanno mai giocato a questo gioco da bambini.

Tra i personaggi che prendono piede anche in nel nostro paese ci sono alcuni elementi della tradizione inglese e per estensione statunitense, come il coniglietto pasquale. Questo simpatico burlone, nasconde le uova e i più piccoli devono andare a scovare dove sono state occultate.

Si tratta di una tradizione diffusa soprattutto nelle regioni anglofone, l’Inghilterra ne ha una tradizione più radicata. Gli effetti della globalizzazione passano anche da una più veloce diffusione su scala globale di giochi locali. Questo in particolare, merita attenzione perché riesce a trasformare un appuntamento, seppure eccitante, con le golose montagne di cioccolato, in una avvincente avventura.

La Pasqua rappresenta la fine del periodo di Quarantena e dei sacrifici e le piccole rinunce che questo rituale cristiano comporta. Quindi le uova sono il simbolo di abbondanza e fertilità più evidente che permette di celebrare l’arrivo della primavera e la rinascita in senso cristiano nel migliore dei modi. L’uovo rappresenta di per sé il simbolo della fertilità e l’abbondanza e nella forma di cioccolato è entrato solo in tempi relativamente recenti.

Nella cultura dei paesi europei, in cui sono più diffusi i giochi delle uova erano bollite e decorate. Anche in Italia tanti dolci pasquali sono decorati con uova incastonate, quelle sode oppure di zucchero.

 

Come organizzare una caccia all’uovo divertente

Non basta solo nascondere le uova di Pasqua per bambini. Una buona organizzazione si può estendere durante i giorni precedenti per dare alla caccia un sapore di vera sfida.

Quindi sarà possibile inventare dei piccoli scherzetti da fare ai bambini per rendere i giochi di Pasqua più divertenti e per questo di sicuro successo.

La prima cosa da decidere riguarda il campo da gioco e il numero dei partecipanti. Di certo il divertimento cresce se la caccia si svolge all’aperto, magari coinvolgendo i vicini di casa o invitando gli amici del cuore.

In base allo spazio disponibile sarà possibile fare una mappa e decidere se dare indizi oppure se lasciare campo libero ai piccoli di andare a esplorare i dintorni.

Una delle attrattive è anche scoprire quali sono i giochi delle uova di Pasqua. Per questo è importante decidere cosa nascondere e fare in modo che i piccoli possano scartare le sorprese senza perdere nulla durante il tragitto.

Assicuratevi di contare prima tutte le uova prima di nasconderle per evitare di perderne qualcuna durante i momenti concitati del gioco. I più piccoli potranno riconoscere cosa devono cercare se ne vedranno il disegno. Anche chi non ha grande dimestichezza coi disegni può fare un piccolo sforzo e cercare di riprodurre sul foglio le sagome del tesoro di cui andare a caccia.

L’occorrente per la caccia all’uovo di Pasqua

La prima cosa di cui dotare i bambini è l’immancabile cestino. Si tratta di un semplice contenitore in cui mettere le uova raccolte durante la battuta di caccia. È chiaro che chi ne avrà di più non avrà solo vinto, ma conquistato l’onore e l’invidia di fratellini e cuginetti.

Per procedere con l’organizzazione si dovrà decidere dove nascondere i bigliettini che servono per dare gli indizi e proseguire nella ricerca. Indovinelli, giochi buffi e sfide permettono di avanzare nella ricerca del malloppo.

Si possono dare indicazioni enigmatiche, sfide da vincere per conquistare i prossimi indizi. Quel che conta è organizzare il gioco perché possa essere compreso da tutti i bimbi, specie se di età diverse.

Oltre ai biglietti, si possono usare dei segnali da seguire per trovare un percorso. Finti cartelli stradali, piste da scovare, magari realizzate con il miglior cibo per gatti e fare a gara coi randagi del quartiere prima che facciano sparire la traccia.

 

Alternative al cioccolato

Non è una buona idea esagerare coi dolci e il cioccolato in generale. I bambini oggi assumono molto zucchero raffinato che non fa bene alla loro salute, Pasqua non rappresenta più l’eccezione ma si colloca all’interno di una routine fatta spesso di alimentazioni poco bilanciate.

Potrebbe capitare si sentirsi a disagio nel proporre l’ennesimo snack dolce ai bambini, preferire una soluzione alternativa è del tutto lecito.

Si può trovare ispirazione in tanti modi. Un uovo di Pasqua divertente è perfetto per far ridere i bambini e intrattenerli col gioco e non prendendoli per la gola.

Le uova piene di giocattoli sono un’alternativa valida, magari riempiendoli con quelli che i piccoli amano di più. Usare le uova può essere un’idea per presentare una merenda o una colazione inusuale. Per esempio si potranno riempire dei contenitori di plastica con i cibi che i bimbi preferiscono.

 

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI