Come spiegare la Pasqua ai bambini del catechismo

Ultimo aggiornamento: 23.10.21

 

Le celebrazioni che preparano i fedeli cattolici alla Pasqua sono cariche di significato e possono ispirare i bambini nella loro vita quotidiana

 

Per spiegare la Pasqua ai bambini serve conoscere a fondo il significato simbolico di questa celebrazione, tra le più importanti del cattolicesimo. Infatti, è ritenuto l’evento più carico di valore cristiano, anche rispetto al Natale. La ragione è nel significato che assume il sacrificio di Gesù, il figlio di Dio, per riscattare il proprio popolo e liberarlo dal marchio del Peccato Originale.

Si celebra a ridosso della fine dell’inverno e l’inizio della primavera, rappresentando la transizione da un periodo di stasi a quello più fertile tipico della bella stagione. I suoi numerosi simboli di rinascita e rinnovamento rappresentano l’occasione migliore per parlare coi bambini di temi importanti che riempiono di valore le loro vite.

 

Il vero significato della Pasqua

Celebrazione tra le più ricche di significato per i credenti di fede cristiana, la Pasqua rappresenta un momento di trasformazione e purificazione. Nella sua celebrazione si rappresentano i passaggi cruciali che hanno portato Cristo a morire per poi risorgere. Gesù torna dal mondo dei morti nel suo corpo umano per riscattare l’umanità dal Peccato Originale commesso da Adamo ed Eva.

All’origine della parola Pasqua c’è il significato del passaggio. Oltre quello dalla morte alla vita per Gesù Cristo, assume un valore diverso a seconda della tradizione cui si fa riferimento. Le celebrazioni pasquali sono comuni a diverse religioni. Le principali di certo la cristiana e quella ebraica. Quest’ultima celebra con il rito pasquale il passaggio del popolo ebraico attraverso il Mar Rosso e la liberazione dalla schiavitù egiziana.

Riflettere sul significato profondo della trasformazione e del cambiamento rappresenta un’occasione preziosa. Come le vitamine per bambini anche questo tipo di riflessioni assume un valore essenziale durante la crescita.

I rituali che precedono l’avvento della Pasqua

Celebrazione ricca di simboli e eventi correlati tra loro, potrebbe non essere facile da spiegare ai bambini del catechismo. Per questo motivo è bene isolare i diversi episodi che ne caratterizzano le fasi di preparazione per comprenderne il senso e spiegarlo ai bambini perché anche loro possano capirlo.

Si caratterizza inoltre per il fatto di essere una festività mobile, cioè cade ogni anno in una data diversa e da questa dipendono anche gli eventi che la precedono, dal carnevale alla Domenica delle Palme.

 

La Quaresima spiegata ai bambini

La Pasqua si celebra la domenica successiva alla prima luna piena di primavera, prima di questa data si osservano i quaranta giorni circa caratterizzati da rinunce più o meno importanti – la Quaresima – che rappresenta un periodo di penitenza preparatorio al momento di rinascita che ci si prepara a festeggiare. Questo è il momento per il digiuno del venerdì, in cui il più delle volte si evita di consumare carne o dolciumi.

Durante l’anno si presentano diverse occasioni per mettere alla prova la propria forza di volontà formulando dei fioretti. Sono privazioni più o meno importanti che si compiono nel nome di Gesù o della Madonna, possono ispirare i bambini a compiere azioni motivanti e di grande perseveranza.

La Domenica delle Palme spiegata ai bambini

Nei quaranta giorni che precedono la Pasqua e che iniziano con la conclusione del carnevale, si rappresentano diversi momenti chiave nella tradizione cattolica. La Domenica delle Palme rappresenta uno di questi momenti d’alta carica simbolica, ovvero il giorno in cui Gesù Cristo viene accolto da una folla festante a Gerusalemme. I rami di palma che vengono benedetti in chiesa in questo giorno sono gli stessi che vennero sventolati per salutare l’ingresso del Redentore in città.

 

Il valore della settimana santa per bambini

Durante la settimana santa avvengono i precisi rituali che ripropongono i passaggi salienti fino alla celebrazione della Pasqua di resurrezione. Il giovedì si ricorda il momento dell’Ultima Cena che Gesù consuma insieme ai propri Apostoli. Questo è il giorno in cui Cristo lava i piedi ai propri apostoli in segno di profonda umiltà. E così avviene anche in chiesa durante la messa del giovedì in cui viene celebrata la Lavanda dei Piedi. Questo è anche il momento in cui vengono preparati i Sepolcri, piattini in cui vengono fatti germogliare i semi di grano da offrire sull’altare.

Il venerdì si ricorda la Passione, o il patimento, di Cristo sulla Croce. Un momento di forte carica emotiva, perché si rappresenta durante la celebrazione la sofferenza estrema cui viene sottoposto Gesù prima del martirio sulla Croce. Nei paesi e nelle diocesi si mette in scena la rappresentazione della Passione di Cristo lungo le vie cittadine ripercorrendo le dodici stazioni della Via Crucis.

 

Sabato è il giorno del lutto per la morte di Cristo. Domenica è invece il momento della resurrezione e del festeggiamento per celebrare il passaggio dalla morte alla vita. Lunedì, detto anche “dell’Angelo”, è il momento in cui si celebra l’apparizione dell’Angelo che annuncia il miracolo della resurrezione.

Qual è il significato dei simboli pasquali

I simboli della Pasqua attingono da tradizioni diverse e permettono di parlare ai bambini con una lingua per loro comprensibile. Uova, colomba, coniglio e agnello sono i simboli legati a Cristo ma anche alla fertilità e alla rinascita che si rappresenta con questo rituale. I simboli pasquali possono essere facilmente riprodotti per avvicinare i bambini alla comprensione del significato profondo con l’aiuto del gioco.

I più piccoli possono usare i simboli della Pasqua da colorare per prendere dimestichezza con i temi di cui è pregno questo periodo. I giochi per bimbi di 6-7 anni possono essere più elaborati e offrire il pretesto di riflettere sul valore intimo e più profondo di questa festa. La preparazione dei Sepolcri è perfetta per riflettere sul valore della vita e del cambiamento, cogliendo l’occasione offerta dalla metafora del buio da cui devono passare i semi prima di dare origine alla vita dei propri germogli.

La Pasqua religiosa rappresenta una preziosa occasione per riflettere sul valore della vita e delle condotte attuate. Offrire al bambino una ragione più profonda e alta da coltivare può rappresentare una ricca fonte di ispirazione e virtù.

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

2 COMMENTI

pina pedullà

March 23, 2021 at 7:02 am

come vivere questa pasqua Covid aiutando i bambini a comprendere il momento.

Risposta
ProjectManager

March 24, 2021 at 7:37 pm

Salve Pina,

capiamo bene, soprattutto per i più piccoli, la difficoltà a comprendere il distanziamento sociale, per quanto necessario. Bisogna cercare di porre tutto sotto forma di gioco, se si vuole alleggerire la situazione, e spiegare la necessità di fare un piccolo sacrificio per un bene superiore. L’empatia è la base di questo processo, perciò cerca di rispondere ai dubbi e alle domande dei bambini con fermezza e dolcezza: a volte sottovalutiamo la loro capacità di comprendere e di metabolizzare meglio di noi alcune situazioni.

Saluti

Team BI

Risposta