5 lavoretti manuali e creativi per bambini di 10-11 anni

Ultimo aggiornamento: 01.12.22

 

Non sapete come intrattenere i bambini e, allo stesso tempo, desiderate che imparino mentre eseguono qualche lavoretto? Ecco qualche suggerimento

 

Se avete intenzione di regalare ai vostri figli dei meccano ma non subito, per cui preferite iniziarli con un bel po’ di lavori creativi, siete nel posto giusto. Analizziamo insieme infatti delle attività per bambini  e bambine, che potrete eseguire a casa e che li intratterranno e divertiranno al tempo stesso.

 

1. Lavoretti creativi: un pon pon

Tra i lavoretti per bambini di 10 anni più facili da eseguire ci sono i pon pon, che sono prettamente pensati per le bambine ma che possono piacere anche ai bimbi, che vogliono tifare in maniera originale per la loro squadra o solo divertirsi un po’.

Questa attività è utile a sviluppare la fantasia e la creatività del piccolo ma anche ad aiutare a far realizzare al bimbo un accessorio che potrà essergli utile anche per una recita. Per realizzare un pon pon serve:

  • Carta crespa in due differenti colori
  • Un paio di forbici
  • Del filo di ferro sottile

Dovrete naturalmente stare accanto alla bambina, visto che ci saranno da maneggiare le forbici: fatele tagliare una fascia di carta crespa in uno dei due colori, per una lunghezza di 20 cm circa. A questo punto usate le forbici per creare delle frange. 

Ponete le fasce una sull’altra e arrotolatele stroppicciandole un po’. A questo punto legate i pon pon così ottenuti con un po’ di filo di ferro e il gioco è fatto!

2. Lavoretti per bambini: la fiamma olimpica

Tra i lavoretti bambini più divertenti c’è proprio la costruzione della fiamma olimpica: si tratta di un’attività molto utile per sviluppare la creatività del bambino e per farlo viaggiare con la fantasia, oltre a insegnargli qualcosa con riferimento alle Olimpiadi. 

Vediamo di cosa abbiamo bisogno per realizzarla:

  • Un cartoncino grigio
  • Della carta crespa, rossa, gialla o anche arancione
  • Un paio di forbici
  • Nastro adesivo

Prendete il foglio di cartoncino e arrotolatelo così da formare una specie di cono, come se fosse un gelato. Chiudete alla fine con un pezzetto di nastro adesivo. Prendete ora la carta crespa e ritagliate un pezzo a fascia, che deve essere lungo almeno 15 cm, poi fate delle frange. 

Mettetele una sull’altra, arrotolatele e arricciatele, poi inserite ciò che avete ottenuto nel cono di carta: la vostra fiamma olimpica è pronta!

 

3. Cosa fare quando ti annoi: un ventaglio a forma di anguria

Questo lavoretto include anche dei disegni semplici da fare per aiutare il bambino a sviluppare la manualità e a divertirsi con poco. Ciò che ci servirà sarà di facile reperimento, ovvero:

  • Un piatto di carta
  • Uno stecco di gelato pulito
  • Tempera rossa o verde
  • Colla
  • Forbici
  • Un pennarello nero
  • Un righello
  • Una matita

Eccoci qui: prendiamo prima di tutto il piatto di carta e coloriamo di rosso la metà superiore, poi lasciamo che asciughi. Dipingiamo il bordo di colore verde e facciamo lo stesso con lo stecco del gelato. 

Prendiamo un righello e una matita e disegniamo la linea che divide il piatto a metà, poi andiamo a ritagliare seguendo proprio questa linea. Prendiamo il pennarello nero e andiamo a disegnare i semi dell’anguria. 

A questo punto incolliamo la stecca al centro, in quanto questa andrà a costituire il manico del ventaglio. Il nostro gioco è pronto!

 

4. Giochi da colorare e costruire: i porta matite

Per insegnare al bambino anche a riciclare, è utile fargli costruire dei porta matite con disegni in stile manga con materiale come rotoli e fogli di cartone recuperati da un fumetto. Possiamo anche farlo rientrare tra i lavoretti di carnevale con materiale riciclato, soprattutto se vostro figlio ama travestirsi da supereroe, oppure tra quelli pensati per fargli fare un bel regalo alla mamma o al papà.

Per realizzarlo serve:

  • Un pennello per stendere la colla
  • Colla per la carta
  • Un paio di forbici
  • 7 rotoli di cartone 
  • 7 fogli di giornalino a fumetti

Per realizzare questo porta matite dovrete prima di tutto prendere i rotoli e i fogli, poi il pennello, con il quale spalmerete la colla su ogni rotolo. Appoggiatelo sul bordo superiore di ogni foglio, avvolgete il rotolo e richiudetelo, aggiungendo ancora colla se necessario.

Aspettate che questa asciughi, poi accorciate in sequenza i rotoli, ovvero il primo di 1 cm, il secondo di 2 cm e così via, fino ad arrivare in tutto a sei rotoli. A questo punto incollate i sei rotoli più corti attorno al più grande, seguendo l’ordine dal più lungo al più corto e lasciate che asciughino. 

Il vostro porta matite è pronto!

 

5. Simulare un’eclissi

Grazie a questo gioco è possibile simulare una eclissi, per capire esattamente come funziona e far iniziare al bambino l’osservazione delle varie prospettive. Per realizzarlo serviranno:

  • Una lampada piccola
  • Una palla in poliestere
  • Un bastoncino di legno
  • Un foglio di cartoncino
  • Forbici
  • Un po’ di pasta da modellare
  • Una matita

Prima di tutto dovrete preprare la lampada per cui, se è dotata di copertura, dovrete eliminarla. Prendete la palla di polistirolo e infilate al suo interno il bastoncino di legno da un lato, dall’altro inserite la pasta per modellare, dopo averne creato una pallina.

Regolate tutto in altezza, in quanto la palla e la lampadina devono trovarsi in parallelo. Mettete i due elementi sulla stessa linea, ma non troppo distanti, poi spiegate al bimbo cosa rappresentano: la pallina di polistirolo è la luna mentre la lampada è il sole.

Prendete il cartoncino e fateci un piccolo foro, attraverso il quale il bambino dovrà guardare. Ora dovrà posizionarsi dietro la palla di polistirolo: quando guarderà attraverso il buco, quello che vedrà sarà un’eclissi.

Potrete poi spostare la palla con lentezza, simulando la rotazione, mentre continua a osservare il fenomeno. 

 

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI