I 7 personaggi di Harry Potter più popolari

Ultimo aggiornamento: 28.11.21

 

Avete amato anche voi i libri e i film della saga del famoso maghetto? Vediamo se anche voi considerate questi come i personaggi più conosciuti

 

La saga di Harry Potter non può certamente essere considerata esclusiva dei bambini: i contenuti sono talmente profondi da coinvolgere anche l’animo di un adulto. Se anche voi amate i libri di J.K.Rowlings o, dopo aver visto i film, vi augurate che ne facciano una serie TV, date un’occhiata a quelli che abbiamo ritenuto essere i più popolari tra tutti i personaggi.

 

1. Hermione Granger

Tra i personaggi femminili più amati c’è certamente lei, Hermione Granger, che occupa il primo posto della nostra classifica. Abbiamo scelto lei perché è un’eroina emancipata e indipendente, simbolo di forza e di intelligenza, allo stesso tempo anche umile ed empatica.

Presa in giro perché nata babbana, ovvero da genitori non maghi, è in grado di mettere in discussione se stessa, offrendo il suo aiuto, che diventa davvero indispensabile in più occasioni, nella lotta contro Voldemort.

All’inizio è timida ma anche molto rigida, tanto da sembrare una saputella piena di sé, ma con l’evolvere delle situazioni, anche questo personaggio cambia, diventando più malleabile nei confronti dei suoi amici. Senza il suo contributo, certamente Harry non sarebbe riuscito nelle sue imprese, perché il suo intuito la porta spesso molto lontano.

2. Severus Piton

Diciamo che, tra i personaggi di Harry Potter e, se vogliamo restringere ancora di più il campo, tra quelli maschili e tra i professori, Severus Piton vince alla grande. All’inizio molto odiato e alla fine, forse, più amato da tutti, l’insegnante di pozioni è alla pari di Hermione ma, a differenza di questa eroina, è un eroe silenzioso, visto che solo con la sua morte sapremo la verità.

Piton infatti ha trascorso tutto il tempo operando come un amico di Harry Potter, anche se né il lettore né lo stesso Harry lo immaginano. Personaggio fondamentale, protegge per tutto il tempo il maghetto, a discapito della sua stessa reputazione, diventando uno dei protagonisti più odiati.

Un vero eroe tragico, che mette a repentaglio la propria vita per il bene, diventando agli occhi di tutti migliore di Silente, colui che, per tutto il tempo, viene considerato come il buono per eccellenza (e così non è). 

Oltre a entrare nel cuore di tutti, grazie anche all’interpretazione di Alan Rickman, purtroppo scomparso precocemente, avrà la sua giustizia finale, visto che il suo sarà uno dei due nomi del figlio di Harry e Ginny.

Anche se il suo nome è Piton, che lo colloca perfettamente nella casata dei Serpeverde, non ha un volto rettiliano, come invece accade per Tom Riddle: se vi state chiedendo perché Voldemort non ha il naso, la risposta è proprio questa.

 

3. Harry Potter

Anche se è il protagonista dell’omonima saga, Harry non è il personaggio preferito dai fan, proprio perché ci sono tanti personaggi, tra i quali è davvero difficile far prevalere uno o un altro, data la complessità dei caratteri e le dinamiche che, prima o dopo, coinvolgono un po’ tutti. 

Il suo essere ricorda molto l’eroe che ha caratterizzato alcune delle saghe fantascientifiche più popolari, come Star Wars, nella quale c’è Luke ma anche Darth Vader, che ha in sé tanto il bene quanto il male. Ma ci viene in mente anche Frodo, il portatore dell’anello nel “Signore degli Anelli” di Tolkien, anche lui accompagnato da amici fedeli, tra tutti Samvise Gamgee.

Si tratta forse di quello che, tra tutti i personaggi di Harry Potter, ha sofferto più dolore, dalla perdita dei genitori, all’infanzia nello scantinato, a casa degli zii, fino all’accettazione della morte, per eliminare il tremendo Lord Voldemort, del quale è, suo malgrado, un Horcrux.

Insomma, grazie a lui possiamo conoscere tutti gli altri protagonisti, visto che è la chiave di volta della saga, e forse anche per questo, tra i più venduti, ci sono proprio i Lego di Harry Potter con scenari e parti di storia relative ai momenti clou delle sue battaglie.

 

4. Ron Weasley

L’altro braccio fedele di Harry è proprio lui, Ronald Weasley, per gli amici Ron: un maghetto dai capelli rossi, che attraversa un percorso di crescita tale da cambiare totalmente dall’inizio alla fine. Da fifone e impulsivo, a riflessivo e coraggioso, ha una grande simpatia che contagia il lettore e che lo fa amare in men che non si dica.

Uniamo a lui anche tutta la sua famiglia, alla quale appartiene anche la futura moglie di Harry, Ginny. Non sorprende che sia proprio Ron a far innamorare Hermione: due personaggi molto diversi, forse proprio per questo uniti, ma complementari.

5. Hagrid

Il primo personaggio che conosciamo nella saga del maghetto e che ci catapulta subito nel mondo magico di Harry è proprio Hagrid, il burbero ex professore di Hogwarts, capace di dare grande affetto e leale nei confronti dei suoi amici.

Il suo bizzarro amore per animali non proprio domestici, si rivela però fondamentale per salvare i tre amici da tante situazioni pericolose. 

 

6. Albus Silente

Forse il personaggio più controverso della serie, visto che lo conosciamo inizialmente come un uomo saggio e il mentore per eccellenza di Harry Potter, ma scopriamo alla fine che non è proprio quello che ritenevamo.

Appoggiato, tra gli altri, anche dalla professoressa McGranitt, Silente gestisce tutta la situazione sin dall’inizio, per richiesta di Severus Piton, ma, in conclusione, il suo non è un vero e proprio amore nei confronti del maghetto, semmai agisce per necessità.

Questo ce lo fa vedere molto più umano e anche in questo sta la bravura della Rowling, che crea un personaggio contraddittorio, che non riusciamo, né prima, né dopo, a inquadrare completamente.

7. Sirius Black

L’abbiamo lasciato in fondo, ma è inutile negare che Sirius Black è lo zio che tutti vorremmo: quando Harry rompe la sua Nimbus 2000, è lui a regalargli il modello successivo: mica un’aspirapolvere xiaomi (quella la lasciamo a chi deve pulire casa!).

Presentato all’inizio come cattivo, è invece leale nei confronti dei genitori di Harry, e quindi anche nei suoi. Funge un po’ da padre al maghetto ma, purtroppo, è destinato a morire e a lasciare solo il nostro protagonista, abbastanza sfortunato sotto questo punto di vista. 

 

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI