Come aumentare l’autostima nei bambini?

Ultimo aggiornamento: 14.05.21

 

L’autostima è la base per un futuro radioso nel bambino, in quanto gli conferisce sicurezza e indipendenza. Come possiamo fare in modo che nostro figlio ne abbia?

 

L’autostima nei bambini è un elemento fondamentale che gli permette di fare da solo tante cose, come prendere le decisioni e sperimentare, imparando dai propri sbagli e affrontando tutte le difficoltà senza fuggire. 

Ma come aumentare l’autostima dei bambini? Ecco qui alcuni suggerimenti che potete mettere in pratica se volete che vostro figlio sia forte e che diventi un adulto autonomo.

 

1. L’amore, prima di tutto

Se volete che il bambino non abbia una mancanza di autostima dovrete dimostrargli di volergli bene per quello che è, indipendentemente da quello che fa. Non è quindi consigliabile farlo sentire in colpa se non si comporta come vorremmo, ma è bene coccolarlo, incoraggiarlo e fargli capire che il vostro è un amore incondizionato.

Frasi come: “Sei cattivo” e simili, non faranno altro che creargli sensi di colpa, procurandogli una scarsa autostima, facendolo sentire sbagliato e inadeguato. Meglio, se sbaglia, spiegargli il perché: punirlo a prescindere implicherà fargli accumulare rabbia, che terrà dentro e sfogherà o con i coetanei o da grande. 

2. Ascoltarlo

Molto spesso si pensa di ascoltare qualcuno, invece lo si “sente”, perché non gli si presta attenzione. Dovrete quindi trovare sempre il tempo per vostro figlio, se volete migliorare l’autostima sin da piccolo. In questo modo, infatti, lo rendete “degno” della vostra attenzione e quindi lo fate sentire amato.

Non datelo per scontato, ma cercate di guardarlo negli occhi, di lasciar perdere la TV o il cellulare nel momento in cui vi chiede qualcosa: in questa maniera capirà che ci tenete davvero a lui.

 

3. Stabilite delle regole

Amore incondizionato non vuol dire accontentare sempre e comunque i propri figli: se vi chiedono smodatamente una casetta per bambini e non potete fare questo acquisto, non dovrete sentirvi in colpa.

Sarà infatti necessario anche stabilire alcune regole, per dargli una certa disciplina: quella che a voi sembrerà un’imposizione, invece, darà al bambino un punto di riferimento e una sicurezza, diventando un altro modo per fargli capire come essere sicuri di sé.

 

4. Permettetegli di sperimentare da solo

Far capire al bambino come avere fiducia in se stessi vuol dire anche spingerlo a esplorare il mondo, ad andare in bici, a mangiare qualcosa di mai assaggiato e così via. Questo implica lasciargli la libertà di sperimentare da solo, senza che voi interveniate, in modo da capire da solo ciò che gli altri non possono insegnarli.

Trattenete l’impulso di fare le cose al posto suo, perché non fareste altro che spingerlo a essere dipendente da voi, diminuendo la fiducia che ha della propria persona. 

 

5. Fate in modo che sbagli

Cercate di non prevenire i suoi errori ma lasciate che li compiano e poi spiegate loro come fare per non commetterli più. Se poggiano il piatto a bordo del tavolo, fategli capire che, così facendo , può cadere e rompersi: sgridarlo lo farà solo sentire incapace.

Dovrete infatti trasmettere il messaggio che “sbagliare è umano”, l’importante è recuperare dai propri errori.

 

6. Elogiatelo quando fa qualcosa di buono

Non dimenticate che, se non sapete come migliorare l’autostima del vostro bambino, un metodo infallibile è quello di incoraggiarlo quando fa bene qualcosa. Non basta dirgli: “bravo, bene”, ma è importante anche spiegargli perché è riuscito e che cosa ha fatto, in modo da dargli tutti gli strumenti per andare avanti nella giusta direzione. 

7. Ascoltatelo e guidatelo

Quando vedete che vostro figlio ha bisogno di voi, dategli il vostro tempo, ascoltandolo con attenzione, perché i suoi pensieri per voi sono importanti ed è questo il messaggio che dovete trasmettere, per fargli capire come essere sicuri di sé

Chiamatelo per nome e aiutatelo ad accettare i cambiamenti, le emozioni, senza giudicarlo e senza prenderlo in giro, anzi: condividete le vostre emozioni con lui, fategli capire che è normale essere tristi a volte, che non si deve aver paura di esprimere i propri sentimenti, perché anche i grandi lo fanno. 

 

8. Non paragonatelo ad altri bambini

Quante volte vi è capitato di sentire “Guarda come sta buoni lui, mentre tu…guarda come è bravo lui, mentre tu…”. Frasi del genere sono l’opposto di ciò che vi serve se volete far capire al vostro bambino come aumentare la propria autostima.

Ma anche il contrario non va bene: dirgli che è il più bravo, lo caricherà di responsabilità e gli farà sentire il peso di dover sempre, proprio sempre, essere il migliore. Meglio, quindi, esaltare i suoi lati positivi, senza fare confronti e senza gravarlo con futuri obblighi di perfezione.

 

9. Dategli un supporto

Quando si sente frustrato perché non riesce in qualcosa, invece i suoi amici sì, spostate il focus su ciò che è bravo nel fare, con frasi tipo: “ Se Carlo è bravo a fare i disegni, tu sei bravo a scrivere racconti”.

In questo modo gli farete capire che nessuno è perfetto, ma che tutti abbiamo i nostri punti di forza e di debolezza e che, anche per questo, andiamo bene proprio così come siamo. 

10. Incoraggiatelo

Se volete far capire al vostro bambino come avere autostima, un altro metodo è quello di incoraggiarlo, facendogli capire che credete in lui, che sapete bene quanto impegno metta nelle cose che fa e che lo apprezzate.

Il segreto è sempre lo stesso: lasciare che faccia tutto da solo, che sperimenti, con una giusta spinta da parte vostra. Molto importante infatti proprio che lo incoraggiate e non che lo elogiate sempre: se ciò accade, il bambino penserà di essere bravo solo quando la cosa riesce alla perfezione e non indipendentemente da questo. 

Ciò su cui bisogna mettere il focus è invece proprio l’impegno che vostro figlio ci mette: se si sente sostenuto da voi, la sua autostima cresce e così può diventare un adulto indipendente e sano. 

 

 

Sottoscrivere
Notifica di
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments