5 giochi da fare con carta e penna in due o di società

Ultimo aggiornamento: 23.10.21

 

Per giocare e divertirsi con i propri bambini bastano un foglio di carta, una penna e la propria fantasia. Vediamo quali sono i giochi più divertenti. 

 

Quante volte ci siamo trovati con gli amici o le amiche a fare giochi con carta e penna? Non bisogna andare troppo indietro nel tempo, i giochi con carta e penna si facevano anche quando internet era agli albori e la tecnologia stava lentamente entrando nelle nostre vite. Certo, pochi si potevano immaginare che avremmo avuto telefoni portatili perennemente connessi al web, giochi multiplayer online di massa e i servizi di TV in streaming, ma nonostante tutto anche al giorno d’oggi ci si può divertire senza dover necessariamente sfruttare questi servizi. 

Ai bambini e i ragazzi inoltre può far bene sapere che il loro divertimento non è strettamente legato ai dispositivi portatili, alla televisioni, ai PC o alle console di gioco. I giochi carta e penna sono un ottimo modo sia per passare il tempo in compagnia, sia per usare un po’ di fantasia senza necessariamente avere uno schermo davanti agli occhi. 

Ma quali sono i giochi più divertenti da fare in casa con due o più persone? Scopriamolo insieme! 

 

L’impiccato

Un grande classico tra i banchi di scuola tra i giochi da fare in due, quando la lezione proprio non va giù e il tempo sembra non passare mai. Adesso magari i ragazzi guardano lo smartphone sotto il banco, ma anni fa si usavano carta e penna per dare il via ad accese partite di ‘Impiccato’. Il nome un po’ macabro tradisce lo scopo del gioco: indovinare una parola andando per tentativi. 

Un giocatore pensa ad una parola, poi tratteggia su un foglio degli spazi vuoti e un patibolo con un cappio. L’altro giocatore dovrà pronunciare una lettera, se questa è presente nella parola, allora dovrà essere segnata nel suo (o nei suoi) spazi vuoti. Se invece la lettera non è nella parola nascosta, verrà disegnata la testa dell’impiccato. Il gioco si conclude se il giocatore indovina la parola, oppure se commette errori fino a quando non viene disegnato l’intero corpo dell’impiccato. Quando giocate con i bambini, se non volete usare l’impiccato, potete sempre disegnare un omino senza il cappio, l’importante è che contiate un tot numero di errori per comporre la figura completa.

 

Battaglia navale

Proposta in tutte le salse nei giochi in scatola e ultimamente anche come videogame, la mitica battaglia navale in realtà si può giocare semplicemente usando foglio e carta. Si gioca solitamente in due, anche se è possibile organizzare partite a squadre. Come si gioca a battaglia navale? La battaglia navale ha regole molto semplici: ogni giocatore prende un foglio a quadretti e segna numeri dal 1 al 9 sulla destra, mentre nella parte alta del foglio scrive le lettere dell’alfabeto dalla A alla J, poi comincia a disegnare la sua flotta, con navi che occupano diversi quadretti in lunghezza. 

Le navi da usare e la quantità si possono stabilire prima della partita, di norma si possono avere più navi da due e tre quadretti, due da quattro e di solito una sola da cinque. Per impedire ai giocatori di spiare il foglio degli avversari, si può usare un divisorio come un quaderno aperto o un libro. La battaglia navale si svolge a turni: un giocatore dovrà cercare di affondare le navi dell’avversario, usando le lettere e i numeri del foglio come coordinate per l’attacco. Il giocatore che subisce l’attacco dovrà dichiarare se la nave è stata colpita o se mancata. Se la nave viene colpita, lo potrà segnare con una X sulla parte della nave danneggiata. Il gioco termina quando uno dei due giocatori non ha più navi. 

Nomi, cose, città  

Un altro dei giochi da fare in classe tra una lezione e l’altra, divertente a tutte le età in quanto stimola la propria memoria e la conoscenza. Il gioco consiste scrivere nomi, cose, città, animali, mestieri e tanto altro che iniziano con una lettera scelta a turno dai giocatori. Per scrivere le parole si usa un foglio di carta diviso per colonne. Vince il giocatore che ha trovato più parole e quindi ha totalizzato un punteggio maggiore. Il punteggio si può dividere così: 20 punti per ogni parola unica per categoria che gli altri giocatori non sono riusciti a trovare, 10 per ogni parola unica, 5 per ogni parola trovata anche dagli altri giocatori. I giochi di nomi, cose, città si possono fare in più persone, stabilendo il numero di colonne e il punteggio massimo.

 

Tris

Tra i giochi da fare in due persone, il più semplice con carta e penna è il tris. Il tris risulta uno dei giochi di logica più immediati, ma comunque stuzzica l’ingegno e la mente. Per giocare basta creare un quadrato da nove caselle su un foglio e avere un paio di penne a disposizione. Lo scopo del gioco è quello di allineare in verticale, orizzontale o diagonale tre figure uguali. Solitamente un giocatore segnerà delle X e l’altro dei O, cercando di impedire all’altro di fare il tris e vincere la partita. 

Gioco di ruolo

Un po’ meno immediato degli altri giochi, ma a tutti gli effetti giocabile facilmente usando carta e penna. Avrete bisogno solo di un dado e di un po’ di fantasia per inventare un’avventura da proporre ai giocatori che potranno impersonare eroi come maghi, guerrieri e ladri o magari investigatori privati e hacker nel caso si voglia creare un’avventura con un setting diverso da quello fantasy. Chiaramente si possono semplificare le regole, come tutti i giochi di società fai da te, anche quelli di ruolo vanno adattati ai giocatori e ai mezzi a disposizione. Magari si possono rendere i tiri di dadi più facili e eliminando tutte le penalità o i vantaggi, in modo da poter far divertire anche i bambini.

 

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI