Lego City 60226 – Recensione

Ultimo aggiornamento: 02.07.22

 

Principale vantaggio

Dedicato a tutti i bambini che sognano di diventare astronauti, il set Lego City di cui parliamo permette di costruire lo shuttle di ricerca su Marte. Nella confezione sono inclusi 273 pezzi, per cui è possibile farlo costruire a bimbi e bimbe a partire dai cinque anni di età. Nella scatole sono rpesenti anche un drone e un rover, uno scanner e un heli-drone, oltre a laser e a pannelli solari inclinabili. Non mancano due personaggi, cioè gli astronauti, e gli accessori per consentire di esplorare lo spazio. Il punto in più sta nella possibilità di scaricare l’app di Lego, che riporta le istruzioni online, per accontentare i figli più tecnologici.

 

Principale svantaggio

Si tratta di uno dei set più semplici in commercio, per cui potreste orientarvi su qualcosa di diverso se volete fare un regalo un po’ più complesso e costoso.

 

Verdetto: 9.2/10

Una delle soluzioni a basso costo più originali della serie Lego City, visto che ha un prezzo accessibile a tutti ma non manca di caratteristiche che rendono il gioco divertente e interessante al tempo stesso.

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

DESCRIZIONE CARATTERISTICHE PRINCIPALI

 

Come un astronauta

Quello di Lego City è un set dedicato a tutti i bambini e le bambine che vogliono sognare a occhi aperti e che sono affascinati dai pianeti e dalle imprese delle navette spaziali. Se è questo il vostro caso e volete accontentare i vostri figli con una mini riproduzione di uno shuttle, quale migliore soluzione di permettere loro di costruirlo da soli?

I 273 mattoncini presenti nella confezione consentono di realizzare proprio questo mezzo spaziale e ricco di dettagli che fanno comprendere ancora meglio ai piccoli come funziona una navetta. Non solo, infatti sono anche presenti un drone, un heli-drone, uno scanner, dei pannelli solari inclinabili e un rover che riproduce in tutto e per tutto quello originale.

Naturalmente non possono mancare due astronauti, che sono provvisti del necessario per esplorare Marte: il casco con la visiera blu e la tuta con la visiera dorata. Ma cosa avranno trovato nella loro visita? Probabilmente i due geodi con cristalli blu.

In sostanza, c’è davvero tutto il possibile per far trascorrere ai bambini ore spensierate, con un pizzico di conoscenza in più che non guasta, soprattutto a partire dai cinque anni di età.

Parti mobili

Il primo passo è sempre l’assemblaggio del prodotto, che qui è abbastanza semplice, visto che il numero di pezzi non è eccessivo e che i bambini hanno un doppio aiuto: non solo le istruzioni cartacee ma anche quelle online, se si vuole sfruttare l’app ufficiale Lego.

A questo punto è il momento di mettere in moto tutto quello che si è costruito: prima di tutto, si veste un astronauta con la tuta adatta e lo si inserisce nella cabina di pilotaggio, che si può aprire e che può ospitare solo uno dei due personaggi presenti nella scatola. Nello shuttle è anche possibile caricare il drone, visto che c’è lo spazio pensato appositamente per lui.

Il rover ha il braccio articolato, per cui i bambini potranno muoverlo e gestirlo con le mani; l’heli-drone, invece, ha i rotori che possono essere mossi, per rendere il gioco più interessante e divertente, oltre che istruttivo.

Ci sono anche gli adesivi da attaccare, per dare luce e personalizzare il mezzo, per un’esperienza che non sembra mai finire: tutto quanto concorre a divertire e rilassare il bambino, che può sognare avventure spaziali.

 

Fantasia e ragionamento

Grazie a questo set i bambini e le bambine avranno modo di sognare tante avventure nello spazio, immaginando di essere dei veri astronauti e di esplorare Marte e gli altri pianeti. Come sempre, il primo step è quello dell’assemblaggio, per cui, sin dalla più tenera età, dovranno ingegnarsi su come costruire lo shuttle e su come usare gli altri oggetti inclusi.

Se volete che apprendano nozioni scientifiche, potrete sfruttare l’occasione e spiegare cosa sia un rover, come funzionano le missioni nello spazio, qual è la funzione dei pannelli solari, e così via, per non restringere il campo al semplice gioco di costruzione.

I cristalli possono spingere i bambini a chiedervi come si formano: preparatevi in anticipo! E poi condividete con loro la creazione di missioni e storie da affrontare, per trascorrere qualche momento in più con i bambini in maniera intelligente.

 

Clicca qui per vedere il prezzo

 

 

Vuoi saperne di più? Scrivici!

0 COMMENTI